Come una casa a norma antidispersione fa risparmiare te e l'ambiente

Un appartamento moderno costruito secondo le giuste norme antidispersione può garantire sia un risparmio energetico in termini economici a favore di chi lo possiede, sia un risparmio energetico a beneficio dell’ambiente.

In particolare, per mettere in atto le suddette norme, diventa di fondamentale importanza la scelta degli infissi adeguati da installare.

Le finestre sono, infatti, una delle principali vie di dispersione di calore all’interno di un ambiente. Sostituire le vecchie finestre con degli infissi costituiti da materiali isolanti moderni può rivelarsi doppiamente conveniente, per le tasche e per l’ambiente.

I materiali migliori che garantiscono un ottimo isolamento termico, sono sicuramente il legno, ma anche il PVC.

Oltre alla dispersione di calore, un altro importante problema legato alla qualità degli infissi, è quello relativo alla penetrazione dei rumori.

L’inquinamento acustico, infatti, è considerato un reale fenomeno d’inquinamento ambientale che rappresenta un vero pericolo per l’uomo. Rumori ad elevate frequenze possono essere molto dannosi per la salute, non solo perché apportano moltissimo stress, ma perché possono provocare anche danni più seri, come problemi cardiaci, ipertensione, problemi psicologici e così via.

Vivere in un’abitazione molto rumorosa, inoltre, può essere problematico anche per chi esercita un’attività che esige un elevato livello di attenzione e di concentrazione, ad esempio per gli studenti, o per coloro che lavorano in uffici rumorosi che non permettono la dovuta attenzione, ripercuotendosi così sul rendimento scolastico e lavorativo.

Anche in questo caso, dunque, la sostituzione degli infissi può rappresentare la giusta soluzione. I materiali più idonei a garantire un isolamento acustico sono il legno e il PVC che garantiscono elevate prestazioni sia in termini di risparmio energetico che di abbattimento acustico. In particolare, il PVC non richiede molti interventi di manutenzione, al contrario del legno che invece risulta essere più delicato e meno resistente necessitando, dunque, di maggiore manutenzione.

Sostituire i vecchi infissi con nuove finestre a norme antidispersione, dunque, può rivelarsi una scelta molto conveniente, in quanto permette di ottimizzare l’efficienza energetica dell’abitazione, garantendo un risparmio economico, oltre ai benefici che ne trae evidentemente l’ambiente, dovuti al minore utilizzo di sistemi riscaldanti per l’abitazione, sempre molto inquinanti.

Esistono, inoltre, degli incentivi statali dei quali è possibile usufruire, atti ad incoraggiare l’installazione di nuovi infissi per ridurre l’inquinamento ambientale.

 


*Obbligatorio

Oceas.org Scrivici la tua opinione

Sei un...
Il continente che più ti preoccupa:

2011 copyright Oceas.org